Skip to content
14 maggio 2011 / bommaraya

Van De Sfroos – 19 aprile 2011 al Filarmonico di Verona

di Francesco Bommartini


Pensavo di annoiarmi, mi sbagliavo. Davide Van De Sfroos, martedì 19 marzo sera al teatro Filarmonico di Verona, è stato coinvolgente e convincente. Il nutrito pubblico del bellissimo teatro veronese ha apprezzato, annullando i presunti muri che qualcuno, me compreso, pensava potessero erigersi nei confronti del dialetto laghee che caratterizza i testi del cantautore. Invece Van De Sfroos si è ingraziato gli oltre 2000 presenti tanto con la sua arte quanto con continui discorsi tra un brano e l’altro. Alcuni sono stati davvero esilaranti.

Del concerto in particolare mi ha colpito la bravura della sua band, in cui spicca il talentuoso chitarrista solista Maurizio Glielmo. Il cantato è passato quasi in secondo piano durante il live anche perché il mix ha penalizzato un pochino proprio il protagonista. Sono state proposte canzoni vecchie (Pulènta e galèna frègia da Brèva e Tivan) e nuove (La ballata del Cimino da Pica!) con una particolare, ed ovvia, predilezione per l’ultimo Yanez, da cui sono state estratte la titletrack, la movimentata El carnevall de Schignan, Dona Lüseert, La macchina del Ziu Toni, la soporifera Maria e Dove non basta il mare. Il folk, mutuato soprattutto da cantautori italiani come De Andrè, è il fill rouge che unisce la cifra stilistica della Van De Sfroos Band (perché di questo si tratta). L’uso sapiente degli strumenti e la carica sprigionata dai musicisti ha fatto il resto.

Al termine del live Van De Sfroos ha proposto La Curiera, un brano che, se contestualizzato nella sua attuale carriera, appare beneaugurante.Tucc in su la curiera, dice. E, dopo il bagno di folla nell’ultimo Sanremo, Van De Sfroos su quella Curiera viaggia davvero, di città in città, a portare la sua arte che rimanda ad un concetto di popolarità che si perde negli anni ‘60.

Organizzatore: Eventi!

Pubblico: ****

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: