Skip to content
16 luglio 2011 / bommaraya

Tre Allegri Ragazzi Morti, Capovilla, Massimo Volume e Bachi da Pietra: lettura e musica

Tre lavori che uniscono musica e letteratura.
Tre lavori dove la cultura si fa fisica. E, lasciatemelo dire, questo è un gran merito.
Sto parlando del film-documentario “Pasolini” dei Tre Allegri Ragazzi Morti, del dvd “Eresia” letto da Pierpaolo Capovilla e dello split cd dei Massimo Volume con i Bachi da Pietra.

Massimo Volume e Bachi da Pietra – Split EP

di Giuseppe Perdichizzi

Un incontro che diviene fusione. Due tra i migliori gruppi alternativi del panorama musicale italiano decidono di realizzare questo split ep, composto da quattro pezzi. Ogni band ripropone un pezzo dell’altra, mentre gli altri due sono inediti.

Si inizia con i Massimo Volume, che ripropongono Morse dei Bachi da Pietra. Il pezzo diventa così quasi un inno, per la sua drammaticità intensa, eseguito alla perfezione da Egle Sommacal, alla chitarra. L’inedito che ci regala la band di Egidio Clementi è Un altro domani, che ci dimostra il momento di forma che stanno passando. Davvero un singolo da non perdere.

Per quanto riguarda quello che può essere quasi considerato il “lato b” dell’EP, passiamo ai Bachi da Pietra del duo Succi-Dorella. Anche qui iniziamo dalla cover, la splendida Litio dei Massimo Volume. Compito difficile cimentarsi con un pezzo che è diventato quasi un classico, ma i Bachi riescono a sorprendere, ricomponendolo in maniera originale e innovativa. Azzardo, la cover mi piace molto più dell’originale! Infine, Stige 11, che rafforza la mia convinzione sull’ottimo lavoro svolto da Succi e Dorella. È sicuramente il pezzo migliore dell’intero EP, con un ritmo frenetico, le distorsioni che si fondono a meraviglia a una batteria che non da tregua.

Concludendo, si tratta di un esperimento clamorosamente riuscito, quattro pezzi che passano veloci, che si fanno riascoltare più e più volte.

“Eresia” letto da Pierpaolo Capovilla

di Francesco Bommartini

Prodotto da Il teatro degli orrori, Minimal Cinema (www.minimalcinema.com) e Lunatik (www.lunatik.it) in collaborazione con il MEI, questo evento registrato il 28 novembre a Faenza, nell’evento che ha chiuso la XIV edizione del Meeting degli indipendenti, realizzato da Auditorium Edizioni, riporta  il reading che Pierpaolo Capovilla e Giulio Ragno Favero.

Il dvd è corredato dai testi di Majakovskij letti da Capovilla, foto del reading e un’introduzione scritta da Capovilla stesso.
Davvero bella la confezione, in cui il colore rosso la fa da padrone, così come rossa è la passione che trasuda il cantante del Teatro degli orrori mentre legge Majakovsky.

Mentre Favero intesse suoni passati e improvvisa, Capovilla utilizza la sua timbrica per ridare vita al poeta e drammaturgo russo morto a Mosca nel 1930. E ci riesce. E spesso inquieta, così come lo è la sua stessa anima, inquieta.

 

“Pasolini” letto Tre Allegri Ragazzi Morti

di Francesco Bommartini

Il film/documentario di Pasqualino Suppa racconta la tournée del 2008 durante la quale Tre allegri ragazzi morti hanno proposto per la prima volta lo spettacolo di disegni e musica Pasolini, l’incontro. Pasqualino Suppa e l’operatore Nicola Pittarello seguono il viaggio della cult band mascherata nelle città di Trieste, Roma e Bologna. Il film mostra la visione surreale e poetica di un gruppo rock anomalo, critico sulla visione dell’Italia, che si confronta con le parole profetiche del più inquietante intellettuale del XX secolo.

Frammenti della voce del poeta e una lunga intervista a Davide Toffolo, il disegnatore e cantante del gruppo, rubata proprio durante il tour, offrono al film altri elementi di interesse. Nelle parole del disegnatore vengono svelate le ragioni dell’intera poetica del gruppo, che da quindici anni porta la propria esperienza artistica in giro per i palchi della penisola. La situazione della musica in Italia, il rapporto fra pubblico e privato, fra spettatore e musicista, fra artista e realtà sono alcuni dei temi sviluppati nelle interviste.

Il film diventa anche il documento dell’esperienza di un disegnatore di Davide Toffolo. I leader dei TARM ne ripercorre la biografia attraverso i disegni realizzati in diretta durante lo spettacolo che si ispira al suo romanzo a fumetti Pasolini, pubblicato in Italia da Coconino Press e in Francia da Casterman. In tutto il film la biografia del poeta funziona da specchio al modo di esistere proposto dal disegnatore e dal gruppo. Inoltre, arricchito dalle animazioni in post produzione di Michele Bernardi, il documentario del tour si ‘sporca’ dell’estetica del gruppo. Il film è prodotto da La Tempesta, il collettivo artistico nato dall’esperienza di autoproduzione di Tre allegri ragazzi morti, che ha dato voce alla nuova musica italiana a partire dal 2000.

Il dvd, allegato all’edizione speciale del fumetto “Pasolini”, sarà in vendita solo nel negozio online de La Tempesta e al banchetto degli spettacoli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: