Skip to content
15 aprile 2012 / bommaraya

Caparezza – 13 aprile 2012 – Palacover di Villafranca (VR)

di Giuseppe Perdichizzi

foto di Giuseppe Perdichizzi


Michele Salvemini, in arte Caparezza, è tornato a distanza di meno di un anno ad infiammare il Palacover di Villafranca. Circa 2500 persone, di ogni età e di almeno tre generazioni diverse, hanno accompagnato la performance dell’artista pugliese e della sua ottima band, in un concerto che è stato molto più di una classica serie di canzoni. Scenografia che cambiava ad ogni pezzo, costumi diversi per ogni canzone e continui sketch tra il cantautore e i componenti della sua band, hanno contribuito a tenere alta l’attenzione degli spettatori, e a contestualizzare nella maniera migliore i suoi brani.

Il concerto inizia con la scatenata La fine di gaia, divertente burla sulla profezia dei maya, che lascia intuire quali saranno i toni della serata: irriverenza e adrenalina. Il concerto prosegue, con poche pause (Ti sorrido mentre affogo, House credibility, Epocalisse) su ritmi molto alti, raggiungendo l’apice con pezzi che fanno saltare tutto il Palacover: Kevin Spacey, Sono il tuo sogno eretico, Legalize the premier, Vieni a ballare in Puglia e soprattutto una divertentissima Abiura di me. Caparezza e la band, infatti, suonano il pezzo, travestiti dai protagonisti del famoso gioco Angry Birds. Non poteva mancare, viste le attuali vicende di cronaca politica,

 l’Inno verdiano, sfacciato e insolente sogno secessionista. Il finale vede protagonisti gli ormai quasi classici Eroe e Goodbye Malinconia, prima dell’encore chiuso con la godibilissima Nell’acqua, frutto di una collaborazione con il collettivo musicale Rezophonic, che promuove e finanzia la costruzione di pozzi d’acqua insieme all’AMREF, in Africa.

Caparezza mette in piedi uno spettacolo di due ore e una ventina di canzoni, dimostrandosi ancora una volta un giullare moderno, nel senso positivo del termine. Un artista che mette alla gogna tutti i difetti della società contemporanea, che non risparmia niente e nessuno, e lo fa divertendosi e facendo divertire il suo appassionato pubblico.

Pubblico: ****

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: