Skip to content
3 maggio 2012 / bommaraya

AA.VV. – “Music is never enough”


di Mattia Brunelli


Musicletter è un blog indipendente che si occupa di musica. Lo fa da circa un paio di anni e se cambiasse lo sfondo del suo blog, forse avrebbe un po più di successo.  Sembra che ogni tanto pubblichi una compilation virtuale da scaricare. A disposizione di tutti i lettori (sembra che la newsletter raggiunga circa più di 22.000 persone!!!), questa volta ci sono la bellezza di 42 brani. 42, si. Io creo compilation da almeno dieci anni ma credo che una compilation non debba mai andare oltre i 15-16 pezzi. Poi rischia di diventare molto noiosa.

Altra cosa fondamentale delle compilation è il saper creare un filo conduttore che leghi tutti i pezzi dall’inizio alla fine. Il filo conduttore può essere di molti tipi; può essere un genere musicale cui ogni pezzo si deve adeguare. Può essere un argomento di cui ogni canzone deve parlare, può trattarsi di altre cose. La cosa principale di questa compilation è che il filo conduttore sembra non esistere.

Ora voi immaginate di dover ascoltare una compilation di 42 pezzi, di generi uno diversi dall’altro, senza filo conduttore, con generi assurdi mischiati insieme. Come può piacere una cosa del genere? Esatto, non piace. Almeno non piace a me. Non è quello che cerco in una compilation, sicuramente. Nonostante ascolti molta musica mi spiace dover ammettere che conosco solo uno degli innumerevoli artisti. Il piccolo genio di Micah P. Hinson si trova catapultato in un groviglio di generi senza ne capo ne coda.

Infatti si può trovare lo strumentale pseudoitaliano dei Camera Sintetica, il già troppo sentito punk degli Iron Chic (bel nome, complimenti!), al sound soporifero di Keshco e decine e decine di altri musicisti che forse hanno trovato qui un posto in cui provare a sfondare. Forse sono artisti che devono ancora sbocciare, forse sono band che hanno un piccolo piccolo seguito di fan e poco altro. Fatto sta che questo inspiegabile mucchietto di musica, sarebbe ottimo come sottobicchiere…se solo fosse uscito il cd fisico!

Musicletter, alla prossima!

Voto : 1/10

Genere: folk

Produzione:  Musicletter

Anno: 2012

Sito web: http://www.musicletter.it/music/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: